Home page - Amici della Musica Oleggio

Amici della Musica - Oleggio  |
Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia


L'associazione AMICI DELLA MUSICA nasce ad Oleggio nell'ottobre del 1966 con lo scopo di diffondere la cultura musicale mediante la realizzazione di "stagioni" di concerti da tenersi nella città di Oleggio e l'organizzazione di viaggi per assistere ad eventi musicali nelle città sedi di importanti teatri.

Nel corso della storia dell'associazione, che non ha scopo di lucro, i concerti delle varie stagioni dei "Venerdì Musicali" hanno avuto per protagonisti artisti  prestigiosi  -  fra i quali, per citarne alcuni solo a titolo d'esempio  -  Giuseppe Di Stefano,  Uto Ughi,  Lazar Bermann,  Katia Ricciarelli, il "quintetto" dei Berliner Philarmon
iker  - mentre le attività collaterali  sono andate via via crescendo nel tempo;  i teatri dell'Arena di Verona, della Scala di Milano, della Fenice di Venezia, del Regio di Torino, del Carlo Felice di Genova, del Regio di Parma sono stati frequentati da centinaia di spettatori, molti dei quali per la prima volta, partiti da Oleggio con i viaggi organizzati dall'associazione.
Negli ultimi anni sono state realizzate anche "serate speciali" condotte secondo lo schema di "guida all'ascolto" (con l'ausilio di specialisti e, quando necessario,  di docenti di storia dell'arte), nel corso delle quali sono stati presentati estratti di opere liriche di Verdi, Puccini, Wagner, Donizetti, Bizet, Gounod, Mozart,  nonché di lavori sinfonici di Beethoven e Brahms, con raffronti tra gli interpreti  -  cantanti, direttori e orchestre  -  e spiegazioni sul loro modo di interpretare i brani musicali presi in considerazione.
Altre serate di "Musica e..." (pittura, poesia, arte  e cultura del territorio oleggese) sono state organizzate nell'attuale sede dei concerti che si svolgono nella sala dell'Auditorium del Teatro comunale di Oleggio (grande) sito in via Roma, 43.

L'organizzazione
Ogni tre anni l'Assemblea dei soci elegge un Consiglio Direttivo, che è investito dei più ampi poteri per l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'associazione ai sensi dell'art. 9 dello Statuto che è stato rivisto e ammodernato nel giugno del 2011  Il Consiglio Direttivo a sua volta elegge un Presidente e uno o più Vice Presidenti.
Primo Presidente e fondatore dell'associazione è stato Carlo Mazzonzelli, poi sono seguiti Maria Grazia Pozzi, Franco Sonzini, Giuseppe Massara e Antonio Brusotti; attualmente (settembre 2020) risultano in carica  Luigi Crippa,  Presidente, Cristina Leonardi e Ezio Vandone, Vice Presidenti.
Su delega del Consiglio Direttivo,  gli aspetti contabili dell'associazione sono seguiti da Eugenio Apostolo,  l'organizzazione dei viaggi fuori sede è curata da Cristina Leonardi con l'aiuto di Lorenza Sonzini, il responsabile dell'organizzazione eventi è Jacopo Colombo, mentre  le funzioni di natura artistica  -  preparazione dei concerti, scelta degli artisti e dei programmi  -  sono di competenza di Luigi Crippa.   
Completano il Consiglio Direttivo: Marco Gaggini, Giovanni Crola e Luigi Valentini.
I concerti, le "serate speciali", i cicli di "guida all'ascolto" sono svolti in regime di totale gratuità  per gli spettatori (ingresso libero), siano essi soci o non soci.
La sede dell'associazione è stabilita formalmente in Oleggio (cap. 28047), Palazzina delle Associazioni, via Roma, 43.


Stagione 2023 / 2024

Sabato 29 giugno con inizio alle ore 17.00 presso l’Antica Casa Picchio, via Enea Picchio 36 si terrà il secondo appuntamento del ciclo “cortili in concerto” organizzato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Oleggio con la collaborazione per la parte musicale dell’Associazione Amici della Musica. Protagonista del concerto sarà il Duo FlashBach formato da Giovanni Crola flauto e Keiko Yoshida violino, che ormai da diversi anni si sono ritagliati una posizione importante nell’ambito delle formazioni strumentali non solo italiane. Entrambi i musicisti rappresentano eccellenze del Conservatorio di Lugano presso il quale hanno conseguito il master di 2° Livello. Il repertorio del Duo spazia dalla musica barocca a quella contemporanea, dal folk irlandese alle forme musicali giapponesi. Il programma che presenteranno è molto interessante e accattivante e comprenderà musiche di G.Ph. Telemann, S. Mercadante,  G.F.Handel, A. Rolla. Si potrà dunque ascoltare un concerto di quelli che creano atmosfere e sensazioni che lasciano il segno, adatto anche a chi non si ritiene un ”intenditore” ma apprezza la buona musica. Ingresso libero, come di consueto. 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu