Home page - Amici della Musica Oleggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia

L'associazione AMICI DELLA MUSICA nasce ad Oleggio nell'ottobre del 1966 con lo scopo di diffondere la cultura musicale mediante la realizzazione di "stagioni" di concerti da tenersi nella città di Oleggio e l'organizzazione di viaggi per assistere ad eventi musicali nelle città sedi di importanti teatri.
Nel corso della storia dell'associazione, che non ha scopo di lucro, i concerti delle varie stagioni dei "Venerdì Musicali" hanno avuto per protagonisti artisti  prestigiosi  -  fra i quali, per citarne alcuni solo a titolo d'esempio  -  Giuseppe Di Stefano,  Uto Ughi,  Lazar Bermann,  Katia Ricciarelli, il "quintetto" dei Berliner Philarmoniker  - mentre le attività collaterali  sono andate via via crescendo nel tempo;  i teatri dell'Arena di Verona, della Scala di Milano, della Fenice di Venezia, del Regio di Torino, del Carlo Felice di Genova, del Regio di Parma sono stati frequentati da centinaia di spettatori, molti dei quali per la prima volta, partiti da Oleggio con i viaggi organizzati dall'associazione.
Negli ultimi anni sono state realizzate anche "serate speciali" condotte secondo lo schema di "guida all'ascolto" (con l'ausilio di specialisti e, quando necessario,  di docenti di storia dell'arte), nel corso delle quali sono stati presentati estratti di opere liriche di Verdi, Puccini, Wagner, Donizetti, Bizet, Gounod, Mozart,  nonché di lavori sinfonici di Beethoven e Brahms, con raffronti tra gli interpreti  -  cantanti, direttori e orchestre  -  e spiegazioni sul loro modo di interpretare i brani musicali presi in considerazione.
Altre serate di "Musica e..." (pittura, poesia, arte  e cultura del territorio oleggese) sono state organizzate nell'attuale sede dei concerti che si svolgono nella sala dell'Auditorium del Teatro comunale di Oleggio (grande) sito in via Roma, 43.

L'organizzazione
Ogni tre anni l'Assemblea dei soci elegge un Consiglio Direttivo, che è investito dei più ampi poteri per l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'associazione ai sensi dell'art. 9 dello Statuto che è stato rivisto e ammodernato nel giugno del 2011  Il Consiglio Direttivo a sua volta elegge un Presidente e uno o più Vice Presidenti.
Primo Presidente e fondatore dell'associazione è stato Carlo Mazzonzelli, poi sono seguiti Maria Grazia Pozzi, Franco Sonzini, Giuseppe Massara e Antonio Brusotti; attualmente (dicembre 2018) risultano in carica  Luigi Crippa,  Presidente, Cristina Leonardi e Ezio Vandone, Vice Presidenti.
Su delega del Consiglio Direttivo,  gli aspetti contabili dell'associazione sono seguiti da Eugenio Apostolo,  l'organizzazione dei viaggi fuori sede è curata da Cristina Leonardi con l'aiuto di Lorenza Sonzini, la funzione di Marketing e Comunicazione è assegnata a Lorenzo Crola, il responsabile dell'organizzazione eventi è Jacopo Colombo, mentre  le funzioni di natura artistica  -  preparazione dei concerti, scelta degli artisti e dei programmi  -  sono di competenza di Luigi Crippa.   
Completano il Consiglio Direttivo: Letizia Erbea, Marco Gaggini, Giovanni Crola e Luigi Valentini.
I concerti, le "serate speciali", i cicli di "guida all'ascolto" sono svolti in regime di totale gratuità  per gli spettatori (ingresso libero), siano essi soci o non soci.
La sede dell'associazione è stabilita formalmente in Oleggio (cap. 28047), Palazzina delle Associazioni, via Roma, 43.


Stagione 2018 / 2019

Dopo la pausa estiva e il tradizionale Concerto di San Michele (sabato 28 settembre, sempre alle ore 21) i “Venerdì Musicali” proseguiranno con l’inaugurazioneVenerdì 11 ottobre - della stagione 2019/2020 e la presentazione di una serata (molto) speciale nel corso della quale il pianista Giuseppe Aneomanti, Accademico nella Classe dei pianisti e compositori della prestigiosa Accademia Filarmonica di Bologna (ne fu ospite anche Mozart) replicherà il concerto tenuto lo scorso anno presso il Goethe Zentrum di Bologna con un programma che accosterà l’inarrivabile capolavoro degli “Studi op. 25” di Chopin alle trascrizioni delle composizioni - che ogni anno fanno il giro del mondo nel concerto di Capodanno di Vienna - di J.Strauss Jr.(valzer, polche, galoppe, ecc) ma la serata comprenderà anche una parte (breve ma intensa) di “Musica e Poesia” essendo il 2019 l’anno bicentenario de “L’infinito” di Giacomo Leopardi.
Venerdì 25 ottobre sarà poi di scena una delle pianiste emergenti, non solo in Italia: Ilaria Loatelli .
Venerdì 8 novembre gli Amici della Musica riproporranno un’esibizione “a quattro mani” con il Duo Argentieri / Notarnicola, per la prima volta a Oleggio. 
 
L’ 11 marzo del 1851 Giuseppe Verdi presenta alla Fenice di Venezia il “Rigoletto” che insieme al “Trovatore” ( gennaio1853, Teatro Apollo di Roma) e alla “Traviata” (marzo 1853, ancora alla Fenice di Venezia) è considerato uno dei tre capolavori della cosiddetta “trilogia popolare”. I tre melodrammi hanno inizialmente esiti differenti: buon successo per Rigoletto, trionfo per il Trovatore, fiasco per la Traviata, che peraltro nel successivo allestimento di circa un anno dopo sempre a Venezia ottiene un discreto successo. Con il passar degli anni le tre opere della “trilogia” ottengono tutte, in Italia e all’estero, successi clamorosi e i vari melomani immancabilmente considerano sia Rigoletto sia Trovatore sia Traviata come il grande capolavoro assoluto del musicista di Busseto. Quest’anno il Teatro alla Scala ha inserito nella programmazione della stagione d’opera il “Rigoletto” con una nuova produzione con la direzione di Nello Santi, maestro di tradizione, da anni sui palcoscenici di tutto il mondo, e il “mitico” Leo Nucci che torna alla Scala in quella parte che gli ha riservato negli anni autentici trionfi. Per questa occasione davvero straordinaria gli Amici della Musica di Oleggio sono riusciti ad avere un affidamento dalla direzione del Teatro per poco meno di una trentina di biglietti - posti di platea e palco - per la data di domenica 22 settembre con inizio alle ore 14.00. Anche questa volta il Teatro concede uno sconto - riservato alle associazioni culturali senza scopo di lucro (regolarmente registrate) - pari al 50% del costo del biglietto. Gli Amici della Musica hanno quindi deciso di organizzare un pulmann esclusivo con partenza da Oleggio intorno alle ore 12.00 e previsto ritorno a Oleggio intorno alle ore 19.30 Non sarà facile in futuro (già per questa edizione è previsto il tutto esaurito) poter avere ancora l’occasione di vedere e sentire Leo Nucci nei panni di Rigoletto, per di più nella giornata di domenica, per cui chi è interessato si prenoti non appena possibile telefonando al 339 4050931 anche per quanto concerne tutte le informazioni relative al viaggio. Come di consueto i soci in regola potranno godere della prelazione sull’acquisto del biglietto.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu